Uno dei territori più affascinanti della Sardegna costretto a separarsi dal proprio Comune di appartenenza a causa del prolungato e inaccettabile disinteresse da parte delle amministrazioni comunali di Alghero che si sono succedute negli anni.

Oltre 800 firme raccolte, allacciate le cinture!

Sono oltre 800 le firme di sostegno al progetto del nuovo Comune di Porto Conte raccolte dai soci e volontari del Comitato Rinascita della Bonifica. Ben oltre il quorum richiesto dalla Regione Sardegna per avviare l'iter per l'istituzione di un nuovo Comune per un territorio come il nostro.

Ad ogni porta abbiamo trovato persone a dir poco furenti per lo stato di abbandono in cui è lasciato il nostro territorio. Siamo stati ascoltati con attenzione e oltre il 95% della popolazione ha firmato con grande entusiasmo. E' stato commovente vedere persone che telefonavano di loro iniziativa ai parenti, ai vicini di casa, agli amici per far firmare il documento. E' stato un plebiscito, abbiamo mutato la rassegnazione e l'esasperazione in speranza. Ci siamo fermati ad 800 firme per non disperdere energie e dedicarci a seguire l'iter richiesto dalla Regione.

Questo è il limite vergognoso a cui ci ha portato il Comune di Alghero, siamo al punto di non ritorno. Sono sotto gli occhi di tutti sia il degrado, sia le potenzialità della Bonifica. Vogliamo ora essere padroni a casa nostra, occuparci noi del nostro territorio. Sarà impossibile fare peggio di ciò che ci ha riservato negli anni Alghero. Ora però basta lamentarsi, è il tempo di costruire, rinnovare, rinascere e prenderci quel posto che ci spetta in Italia e in Europa.

Il Comitato Rinascita della Bonifica è in questo momento impegnato nella redazione della documentazione richiesta dalla Regione Sardegna per avviare l'iter autorizzativo per l'istituzione del nuovo Comune di Porto Conte.

Presto ulteriori aggiornamenti. Forza Bonifica!